Porte Blindate: come sono fatte e quali sono le 7 parti principali

Al giorno d’oggi la sicurezza non è mai troppa. È risaputo che i furti e i malintenzionati sono sempre dietro l’angolo pronti a colpire. E se dovesse capitare proprio a te?

Sarebbe opportuno prevenire i danni, e quale modo migliore se non istallare una porta blindata?

Avendo una porta blindata si possono dormire sonni migliori. Questa porta va a dare un’elevata sicurezza e protezione nei riguardi della propria famiglia e della propria abitazione. Sono suddivide in diverse classi di sicurezza, più e elevato il grado e più protezione vanno a garantire. In commercio ne esistono di svariati modelli, di diverso tipo e diversi prezzi. Eppure sono accessibili alle tasche di tutti. Ma prima di scegliere se istallare o meno una porta blindata, è bene sapere come sia composta tale porta.

 

Quali sono dunque gli elementi principali di cui si va a comporre una porta blindata?

Le porte blindate sono composte da 7 elementi principali, ossia:

  • Controtelaio (o falso telaio)
  • Telaio
  • Cerniera
  • Serratura
  • Catenacci
  • Corazza
  • Pannelli

Andiamo a visualizzarne uno per volta.

 

CONTROTELAIO (O FALSO TELAIO)

Il controtelaio, noto anche come falso telaio, è il punto in cui si va a unire il muro e il telaio della porta. Si fissa al muro con zanche o tasselli chimici, ed è realizzato in acciaio presso piegato. Il controtelaio si va ad istallare prima della posa del pavimento, a meno che non si stia andando ad effettuare una ristrutturazione. Dopo esser messo in posa, si va ad integrare all’interno di una muratura, oppure viene fissato, nel caso in cui si hanno pareri di cartongesso, alle orditure.

 

TELAIO

Anche questo realizzato in acciaio presso piegato, si va a fissare al controtelaio mediante l’uso di viti speciali.

È l’emento fondamentale della porta dato che va a formare un corpo unico al muro assicurando l’unione dell’anta e il controtelaio.

Questo è costituito dai montanti (i profili verticali), e da un traverso orizzontale.

 

CERNIERA

La cerniera si trova tra l’anta e il telaio. Viene collocata al lato opposto della serratura. Ha la funzione di supportare l’anta durante la sua apertura e ne consenta la rotazione.

La denominazione della cerniera cambia In base al tipo di cerniera di cui si tratta. Abbiamo ad esempio l’anuba con due elementi che si sovrappongono maschio e femmina. Poi la cerniera A bilico o pivot, con uno stile molto minimal. E infine la cerniera a scomparsa, realizzata in modo che non sia vista visibilmente.

 

SERRATURA

La serratura è l’ elemento con maggior importanza in una porta blindata. Permette infatti l’apertura e la chiusura dei catenacci.  La serratura è composta da due elementi, ossia il cilindro e il defender.

Il cilindro è proprio il cuore della serratura stessa. È proprio il corpo che va a comandare il meccanismo di movimento. Se viene rimosso, la porta non ha più alcun tipo di protezione. Viene montato sull’anta della porta e ha un sistema di pistoncini e molle che vengono attivati attraverso l’uso di una chiave segmentata.

Il defender invece va a proteggere il cilindro da eventuali attacchi di scasso. Questo è bloccato alla serratura attraverso delle viti passanti in acciaio. Il defender è realizzato in acciaio temperato, e tale materiale va a garantire una maggiore durevolezza nel tempo.

 

CATENACCI

I catenacci sono realizzati in acciaio trafilato. Questi non sono altro che dei componenti che si vanno a inserire nei fori presenti nel telaio nel momento in cui sono comandati dalla serratura.

Inoltre esistono anche catenacci di diversa tipologia, ossia quei catenacci fissi detti anche rostri. Si trovano generalmente sull’anta nel lato delle cerniere.

CORAZZA

La corazza è quell’elemento che si trova sul telaio agganciato allo stipite della muratura. Anche questo è in acciaio.

 

PANNELLI

I pannelli sono quegli elementi che vanno a dare un tocco di design alla porta blindata. C’è il pannello  interno e il pannello  esterno.

Se si ha un appartamento all’interno di un condominio bisogna scegliere il pannello esterno seguendo l’estetica stabilita.

Infatti il pannello esterno di un condominio deve essere molto simile a quello delle porte degli altri appartamenti.

È possibile invece personalizzare il pannello interno con annessi i relativi accessori.

 

Si può benissimo personalizzare il tutto seguendo lo stile shabby, moderno o classico che sia.

 

Ovviamente poi oltre questi elementi, la porta blindata è composta da ulteriori componenti come ad esempio lo spioncino. Sebbene siano presenti tali elementi, hanno un’importanza secondaria.

Costi di una porta blindata

In commercio vi è un gran numero di modelli di porte blindate. I prezzi variano a seconda del modello che si va scegliere, e dunque anche dal livello di sicurezza che vanno a garantire. Si parte da un costo di 500 euro fino ad arrivare a 5 mila euro.

 

Conclusione

Prima di prendere una decisione definitiva su quale tipo di porta andare ad istallare è bene fare una scelta ponderata. Quindi si va a valutare tutto, partendo dalle caratteristiche fino al costo finale. La Classe di Sicurezza si va a valutare un base a ciò che si deve proteggere. Ad esempio se non si hanno particolari oggetti di valore basta istallare una porta blindata di grado 1. Va poi aggiunto al prezzo totale anche il lavoro di posa della porta. Non resta dunque che affidarsi alle mani di un professionista in modo da riuscire a ricevere anche il consiglio esperto e scegliere la porta che si addica di più alle proprie esigenze e necessità.

Come contattarci

Chiamaci al numero di Cell 375.5515284 

compila il modulo sottostante

Inviando il modulo dichiaro di aver preso visione dell’l’informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (“GDPR”)*